Centralina dell’aria a Legnano

A dicembre 2020 l’aula ha bocciato il mio  ODG 1772 Centralina per Aria a Legnano  relativo all’installazione di una centralina per il rilevamento della qualità dell’aria nella zona Alto Milanese-Asse del Sempione – da collocare nel Comune di Legnano, Comune di oltre 60.000 abitanti e privo di rilevamenti puntuali sull’inquinamento dal 2017.

Da allora – come rilevato più vote anche da Davide Turri e Barbara Delfini della Lista Civica ‘Insieme per Legnano’ che da tempo seguono con attenzione questa problematica-, i dati di Legnano sono ricavati tramite una simulazione matematica sui dati di Busto Arsizio (centralina inceneritore Accam) e di Saronno.
La correlazione tra i livelli di inquinamento atmosferico e le patologie respiratorie è ben nota, la dotazione di una centralina fissa di rilevamento a Legnano sarebbe quindi stato un risultato importante per orientare le azioni da intraprendere per la salute dei cittadini e per l’ambiente.
Ma la cosa davvero grave è la modalità con cui è stata bocciata la mia iniziativa. Infatti l’Assessore all’Ambiente e al Clima Cattaneo ha cambiato in negativo il suo voto sul mio ODG per pregiudizio politico anziché tenere un comportamento istituzionale, dichiarando in aula testualmente: “visto che lei Consigliera ha votato contro l‘ODG per la sistemazione di piazza Perazzoli a Sesto San Giovanni (illuminazione pavimentazione e arredo – ODG 1703) in quanto governata dal centro destra, io cambio il parere positivo con una modifica, che avrei dato al suo ODG, dando invece PARERE NEGATIVO PERCHE’ E’ UN COMUNE GOVERNATO DAL CENTRO SINISTRA.”
Un atto di pregiudizio politico, invece di lavorare per il bene comune e la salute dei cittadini lombardi, con progetti e investimenti di più largo respiro che non l’arredo di una piazza e tenendo un atteggiamento istituzionale e sopra le parti

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: