La scuola è per tutti

ACCREDITAMENTO EDUCATORI DI SOSTEGNO

Insieme alla Consulta della Disabilità. al Presidente Politiche Sociali, abbiamo sviluppato un percorso costruttivo ed efficace, creando un Modello Milano nella gestione del sistema di accreditamento delle cooperative e associazioni in carico degli educatori per gli studenti con disabilità presenti nelle scuole di Milano.

Tale percorso ha prodotto un nuovo modello di accreditamento, che ha permesso lo sviluppo di progetti personalizzati. Le scuole possono oggi individuare
e contattare direttamente le cooperative di educatori che meglio rispondono all’esigenza del 251831_4168364486349_2026197066_nbambino/famiglia della propria scuola.

Nonostante il periodo di difficoltà economiche e scarsità di bilancio, l’impegno del Comune é sempre alto e cerca di essere puntuale. Questo nuovo sistema di accreditamento permette la relazione diretta tra le scuole e la cooperativa più idonea alle proprie esigenze, affinché siano garantite le presenze degli educatori a tutti i bambini fin dai PRIMI GIORNI dell’anno scolastico.

DIRITTO ALLO STUDIO – SCUOLE MATERNE

Grazie ad un percorso fatto insieme all’associazione delle Scuole Paritarie d’Infanzia con l’Assessorato Educazione e Istruzione abbiamo sviluppato un nuovo protocollo d’intesa tra il Comune di Milano e le scuole paritarie d’infanzia. Tale protocollo determina non solo la libertà di scelta educativa delle famiglie, come detta la Costituzione, ma anche un riconoscimento del grande servizio educativo che queste scuole offrono a bambini del nostro territorio (oltre 3000 che non potrebbero mai essere accolti dalle strutture comunali).

Nel protocollo si é oltre si concordato che le scuole paritarie accolgano fino a 200 bambini delle liste d’attesa delle materne comunali, per garantire così a tutti la partecipazione alla vita della scuola materna. Tale inclusione avviene senza il pagamento della retta privata, ma con il solo contributo della mensa scolastica in base al reddito ISEE della famiglia, come avviene nella scuola pubblica.

Un’azione che ha praticamente annullato le liste d’attesa.